enjoyski school

facebook
twitter
instagram
enjoyski school
amsi lombardia
logo
valmalenco
Enjoyski School Scuola Sci
Località Alpe Palù - Chiesa In Valmalenco (SO)

enjoyskischool@gmail.com​​​

+39 331 8727857​​

© 2018 by ENJOYSKI SCHOOL

dowiconanews

P.IVA 00952350148

logoromanicomponents
LogoValm-Edil
logoserpentino
LOGO
logonobili1
1
pedulogo

NEWS

13/10/2018, 22:01



Torna-lo-Skipass-provinciale-per-bambini-e-ragazzi-da-3-a-16-anni


 Alla vigilia della stagione invernale 2018/2019, in tempo utile per consentire l’avvio dell’iniziativa e favorire le adesioni dei beneficiari, il Bim dell’Adda lancia la terza edizione dello "Ski pass provinciale"



Alla vigilia della stagione invernale 2018/2019, in tempo utile per consentire l’avvio dell’iniziativa e favorire le adesioni dei beneficiari, il Bim dell’Adda lancia la terza edizione dello "Ski pass provinciale", la tessera che consente a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni d’eta, residenti in Valtellina e Valchiavenna, di praticare gli sport sulla neve usufruendo degli impianti e delle piste su tutto il territorio. Nessuna modifica nella formula, condivisa da impiantisti, Provincia, Comunità Montane, Comune di Sondrio e Bim, né nelle modalità operative. L’accordo è stato perfezionato nei giorni scorsi al termine di una serie di riunioni che si sono svolte a partire dall’agosto scorso tra i rappresentanti delle società degli impianti, della Provincia, delle cinque Comunità Montane, del Comune di Sondrio e del Bim.«Con soddisfazione riproponiamo un’iniziativa che nelle due edizioni precedenti ha ottenuto riscontri molti positivi - sottolinea il presidente del Bim Alan Vaninetti -. Ringrazio i partner del progetto per la fattiva collaborazione e per l’impegno economico che si sono assunti: l’operazione, infatti, a fronte degli evidenti benefici per la diffusione della pratica dello sci tra i più piccoli, presenta dei costi per gli enti pubblici, che la finanziano, e per gli impiantisti, nei termini dei mancati introiti». Il costo complessivo dello "Ski pass provinciale" ammonta a 360mila euro, dei quali 180 mila coperti dal Bim e i restanti dalla Provincia, dalle cinque Comunità Montane e dal Comune di Sondrio. Una parte della somma verrà destinata agli impiantisti a parziale copertura dei costi sostenuti, mentre l’altra verrà utilizzata per finanziare una campagna promozionale sulle emittenti televisive nazionali per valorizzare l’offerta turistica invernale delle stazioni sciistiche della provincia di Sondrio.«Questa è una novità qualificante all’interno dell’accordo che ha trovato la condivisione di tutti - continua il presidente Vaninetti -. La collaborazione va oltre l’azione a favore dei nostri ragazzi e a sostegno delle loro famiglie per allargarsi alla promozione delle nostre piste da sci in ambito nazionale». Dal punto di vista operativo, le famiglie interessate con figli nati fra il 1 gennaio 2003 e il 31 dicembre 2015 dovranno presentare la domanda alle società degli impianti o ai consorzi turistici mandamentali entro il prossimo 25 novembre. Così come avvenuto l’anno scorso, allo scopo di responsabilizzare gli utenti e dare valore all’iniziativa, è previsto un costo che per questa stagione è pari a 30 euro, al quale si aggiunge l’eventuale esborso per la tessera per chi la richiede per la prima volta. Serviranno l’autocertificazione della residenza, la fotocopia del documento d’identità e una fototessera recente. I possessori della tessera della stagione 2017/2018 dovranno riconsegnarla al momento della presentazione della richiesta. Sempre nell’ottica di sensibilizzare gli utenti vengono confermati la penale di 100 euro per abusi nell’utilizzo della tessera e il costo di 50 euro per la nuova emissione a seguito dello smarrimento.


1
Web agency - Creazione siti web Catania